MARIO BIANCHI RICEVE LA VISITA DEL PRESIDENTE


La ripresa economica e le riforme offrono “opportunità” alle banche italiane, ma non c’è “nessuna cura istantanea”. Lo afferma Standard & Poor’s in una nota. Secondo S&P sono tre le “debolezze” che si presentano per le banche italiane: “hanno accumulato un grosso stock di crediti deteriorati”, soffrono di rigidità strutturali e scarsa efficienza, e sono molto frammentate e quindi in difficoltà nel conseguire economie di scala. COn la riforma delle popolari, è in arrivo secondo S&P una fase di “consolidamento fra banche regionali e locali” e nel 2016 le autorità dovrebbero riuscire a vendere le quattro ‘good bank’. La ripresa economica in rafforzamento “farà bene” al settore bancario – scrive ancora l’agenzia di rating – soprattutto in termini di qualità degli attivi e capacità di generare utili, anche se solo gradualmente. E l’assicurazione (Gacs) lanciata dal governo per facilitare lo smaltimento delle sofferenze, “anche se positiva, difficilmente farà ripulire velocemente i bilanci”. Per questo motivo, la maggior parte “dei nostri outlook (sui rating delle banche, ndr) rimane stabile”, conclude S&P.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MARIO BIANCHI PRENDE POSIZIONE SUI DIRITTI CIVILI


La ripresa economica e le riforme offrono “opportunità” alle banche italiane, ma non c’è “nessuna cura istantanea”. Lo afferma Standard & Poor’s in una nota. Secondo S&P sono tre le “debolezze” che si presentano per le banche italiane: “hanno accumulato un grosso stock di crediti deteriorati”, soffrono di rigidità strutturali e scarsa efficienza, e sono molto frammentate e quindi in difficoltà nel conseguire economie di scala. COn la riforma delle popolari, è in arrivo secondo S&P una fase di “consolidamento fra banche regionali e locali” e nel 2016 le autorità dovrebbero riuscire a vendere le quattro ‘good bank’. La ripresa economica in rafforzamento “farà bene” al settore bancario – scrive ancora l’agenzia di rating – soprattutto in termini di qualità degli attivi e capacità di generare utili, anche se solo gradualmente. E l’assicurazione (Gacs) lanciata dal governo per facilitare lo smaltimento delle sofferenze, “anche se positiva, difficilmente farà ripulire velocemente i bilanci”. Per questo motivo, la maggior parte “dei nostri outlook (sui rating delle banche, ndr) rimane stabile”, conclude S&P.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MARIO BIANCHI DICE LA SUA SULLA RIPRESA ECONOMICA


La ripresa economica e le riforme offrono “opportunità” alle banche italiane, ma non c’è “nessuna cura istantanea”. Lo afferma Standard & Poor’s in una nota. Secondo S&P sono tre le “debolezze” che si presentano per le banche italiane: “hanno accumulato un grosso stock di crediti deteriorati”, soffrono di rigidità strutturali e scarsa efficienza, e sono molto frammentate e quindi in difficoltà nel conseguire economie di scala. COn la riforma delle popolari, è in arrivo secondo S&P una fase di “consolidamento fra banche regionali e locali” e nel 2016 le autorità dovrebbero riuscire a vendere le quattro ‘good bank’. La ripresa economica in rafforzamento “farà bene” al settore bancario – scrive ancora l’agenzia di rating – soprattutto in termini di qualità degli attivi e capacità di generare utili, anche se solo gradualmente. E l’assicurazione (Gacs) lanciata dal governo per facilitare lo smaltimento delle sofferenze, “anche se positiva, difficilmente farà ripulire velocemente i bilanci”. Per questo motivo, la maggior parte “dei nostri outlook (sui rating delle banche, ndr) rimane stabile”, conclude S&P.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MARIO BIANCHI INTERVIENE SUL PROBLEMA IMMIGRAZIONE


La ripresa economica e le riforme offrono “opportunità” alle banche italiane, ma non c’è “nessuna cura istantanea”. Lo afferma Standard & Poor’s in una nota. Secondo S&P sono tre le “debolezze” che si presentano per le banche italiane: “hanno accumulato un grosso stock di crediti deteriorati”, soffrono di rigidità strutturali e scarsa efficienza, e sono molto frammentate e quindi in difficoltà nel conseguire economie di scala. COn la riforma delle popolari, è in arrivo secondo S&P una fase di “consolidamento fra banche regionali e locali” e nel 2016 le autorità dovrebbero riuscire a vendere le quattro ‘good bank’. La ripresa economica in rafforzamento “farà bene” al settore bancario – scrive ancora l’agenzia di rating – soprattutto in termini di qualità degli attivi e capacità di generare utili, anche se solo gradualmente. E l’assicurazione (Gacs) lanciata dal governo per facilitare lo smaltimento delle sofferenze, “anche se positiva, difficilmente farà ripulire velocemente i bilanci”. Per questo motivo, la maggior parte “dei nostri outlook (sui rating delle banche, ndr) rimane stabile”, conclude S&P.

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MARIO BIANCHI PROPONE UNA PROFONDA RIFORMA DELLA SCUOLA

 

 

Every child deserves the chance to live up to his or her God-given potential.

Invest in early childhood programs like Early Head Start.

Ensure that every 4-year-old in America has access to high-quality preschool in the next 10 years.

Provide child care and scholarships to meet the needs of student parents.

Continua a leggere

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

MANCANO ALLE ELEZIONI:


ULTIME DA FACEBOOK

« 1 of 7 »

ULTIME DA TWITTER

Segui @BarackObama su Twitter.

Prossimi eventi

Non ci sono eventi imminenti.

RIMANI AGGIORNATO CON LE NOSTRE NEWSLETTER